accedi   |   crea nuovo account

Il cantante

lo zelo di mio nonno
mi sorprende.

sono almeno 15 anni
che ogni pomeriggio
scende nel suo studiolo
e si mette a cantare.

canta e canta,
ogni pomeriggio,
canzoni dei suoi tempi,
musica confidenziale
alla Elvis Presley
o Julio Iglesias.

mantiene ancora
una voce fluida e
graffiante.

oggi ha 75 anni.

e poi coltiva
un piccolo orto.

è un uomo laborioso
amante delle cose classiche
ma con un occhio
puntato sempre al futuro.

ha anche comprato
uno smartphone.

ora ha paura della morte.

teme la fine della musica,
l'ultimo assolo di violino
nell'irripetibile concerto
dell'esistenza.

l'ho anche visto piangere
durante uno dei suoi momenti
di salute precaria.

il suo ottimismo adesso vacilla,
patisce la realtà,
quello che ha sempre fatto in modo
di non volere vedere.

non cederà.

il pubblico vuole ancora
sentire quella voce,
lo scroscio degli applausi
lo segue
chiedendo
altra
musica.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • giuseppe gianpaolo casarini il 12/10/2016 12:38
    Un applauso al Poeta e al Nonno!

    ggc
  • Gianni Spadavecchia il 12/10/2016 10:29
    Penso che sia molto bello alla sua età non essere del tutto arido, ma continuare con la sua passione, anche se solo per se stesso. Anche se è difficile non voler mai fare i conti con la realtà, sta vivendo sicuramente come avrebbe voluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0