PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La voce del padrone

non pensavo potesse succedere anche questo.
no. fu lui a farmi aprire i circuiti, mio fratello,
un ragazzo in gamba che per motivi oscuri
si era ritrovato a fare il cameriere in un locale
in voga nel centro città.

eravamo in questa grande tavolata di famiglia,
una domenica a pranzo, la tovaglia rosso brillante
ed un coniglio in agrodolce che ci guardava
da un bianco piatto di ceramica.
c'era anche del buon vino. bevemmo e mangiammo,
lucullianamente, come antichi censori romani alle prese
con un inderogabile banchetto.
la domenica da noi è sacra.
poi si passò al caffè, si fumarono deliziose sigarette
nell'incedere delle bocche che oramai erano state
sbloccate dal vino.

mio fratello raccontò del suo lavoro, parlava
dei personaggi vari che frequentavano il locale,
gente particolare, a suo dire, una fauna disparata
delle nuove specie del mondo moderno.
era una conversazione piacevole.
le voci adesso si confondevano in una melodia
di suoni rassicuranti.

la televisione rigorosamente spenta,
mia sorella, la più giovane, che incantava
con le sue sfrontate avventure universitarie.

poi, per un momento, calò il silenzio.

"Fabio ci toglie i soldi."
disse mio fratello
"ad ogni bicchiere che rompiamo
si prende 3€ dal barattolo in cui sono raccolte le mance."

il cibo sobbalzava nelle pance, le bocche erano
appena impastate dalla mistura di coniglio e Nero d'Avola
che prontamente eravamo stati capaci di trangugiare
lasciando alle spalle solo vuoti e briciole di pane.

Fabio era un giovane uomo.
ambizioso, da quanto diceva mio fratello,
aveva messo in piedi in un paio d'anni
una macchina del commercio perfetta
ed invidiata da molti.

era un tipo spregiudicato.

12

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 18/10/2016 10:25
    mi piacciono molto queste tue ultime poesie "raccontate"...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0