PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

L'utopia

Ho tirato il cappello
dall'altra parte della ferrovia,
era verde, si è confuso con l'erba.

Poi è passato un treno merci,
fumo e odore di ferraglia,
rumore assordante e tanto nero.

Ho cercato con gl'occhi,
dall'altra parte della ferrovia,
il cappello era volato via.

Uno strano verde m'ha abbagliato,
ma non era un verde prato,
era un disegno malamente colorato
sopra un muro tutto scrostato

 

4
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • vincent corbo il 13/04/2017 06:37
    Rende l'idea. La realtà che fa a pugni con il quadro che avevamo in testa. Sogni di gioventù?
  • Rocco Michele LETTINI il 12/04/2017 09:29
    SEI UNA GRANDE NELLA GRANDE MATERIA GRIGIA CHE FA GRANDE OGNI TUO GRANDE FORGIATO POETICO... OH GRANDE SILVIA.
    LIETA GIORNATA

3 commenti:

  • marilena il 18/04/2017 11:15
    interessante la prima strofa è vincente!
  • silvia leuzzi il 12/04/2017 12:29
    Grazie amici davvero lusingata, vi auguro una buona giornata
  • paolo veronesi il 11/04/2017 22:00
    impressionista, surreale, ottocento e novecento in simbiosi dentro a questo acquerello

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0