accedi   |   crea nuovo account

La mia cara montagna

Cara amica montagna
quanti ricordi riaffiorano
se menziono il tuo nome

Ricordi ancora nitidi
ricordi estivi di te.

Cara amica montagna
è passato tanto tempo
dall'ultima volta

Amo di te i tuoi immensi grandi silenzi
intrisi di poesia
intrisi di inquietudine

Rivedo scorrere nella mia testa
immagini a colori
è l'estate con te.

Le tue immense vallate verdi
le mucche al pascolo
i tuoi fitti e misteriosi boschi
ricchi di frutti proibiti.

Il tuo nome cara
è sinonimo
di tranquillità
di grande pace
di imponente bellezza
che sovrasta alta
fino a toccare il cielo

Odo
il calpestio dei tanti scarponi
uniti in lunghe camminate
per sentieri scoscesi e tortuosi
e poi ancora
lo scorrere veloce
delle acque sorgive
ad alta quota

Cara amica montagna
come non ricordare
i tuoi grandi occhi
fissi su noi
poveri turisti
maldestri e portatori
di suoni striduli e fastidiosi
e che ti fanno tremare

12

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 18/04/2017 17:42
    Molto bella... complimenti
  • antonio pascarella il 13/04/2017 18:45
    Cara amica montagna
    come non ricordare
    i tuoi grandi occhi
    fissi su noi
    poveri turisti
    maldestri e portatori
    di suoni striduli e fastidiosi
    e che ti fanno tremare

2 commenti:

  • Ferdinando il 19/04/2017 16:49
    Apprezzato complimenti
  • marilena il 18/04/2017 11:09
    nella narrazione delle sensazioni e dei ricordi suscitati dalla montagna si avverte il profondo rispetto ed amore per
    la natura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0