PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In che mani (Acrostico)

Io, che giorni percorro
Ne l'istrada del tribolo?

Cedo al mio vivacchiare!
Ho soltanto altra voglia...
Egro passo curvato.

Mete nel sol miraggio
Accavallo irrequieto.
Non so ancor d'un percome
In marasmi a l'aperto!

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 23/07/2017 12:14
    Un plauso onesto e sincero per questa tua meravigliosa.
  • silvia leuzzi il 26/04/2017 22:36
    Esplosivo nel suo apparente verseggio raffinato. Un abbraccione Rocco

2 commenti:

  • Rocco Michele LETTINI il 29/04/2017 09:41
    DA FACEBOOK:
    Stefania Balsamo Ci si sente disorientati a percorrere le strade della vita, appesantiti dalle sofferenze...
    spesso costretti ad una sorta di sopravvivenza, senza più avere una meta ben precisa... nella confusione più totale!
    Questa condizione che anch'io conosco bene, l'hai magistralmente descritta attraverso questi tuoi splendidi versi, che ancora una volta denotano la tua grande sensibilità!
    Grazie sempre per questa condivisione, buona giornata e buon week end a te!
  • Gianni Spadavecchia il 27/04/2017 10:49
    Un grande acrostico, scorrevole e puro.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0