PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Foglia caduta al suolo

Alcuni giorni mi sento una foglia,
di quelle cadute al suolo,
calpestate e non più curate.
Alcuni giorni sembro perso,
aggrappato a rami robusti,
ma non più fatti per me.
Alcuni giorni cado al suolo,
senza ripari e sicurezze,
mollando la presa da ciò che è mio.
E sono come una foglia caduta,
precipitata in modo lento,
ma talmente veloce.
E non riesco più a non pensarci,
a quello che era il mio rifugio,
perso senza opportunità di rifarmi.
Ed essendo foglia caduta al suolo,
e sbiadita con il grigio dell'asfalto,
spero che il vento sappia risollevarmi.
E magari possa anche trovare me stesso,
farmi scoprire un nuovo rifugio,
un altro riparo, tutto per me.
Intanto però resto foglia,
caduta al suolo,
bagnata e stanca.
E senza più nessuno.

 

2
1 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 23/07/2017 11:53
    Solo un vero poeta, sensisibile ed umano potea descrivere così tanto. Bravissimo!
  • Rocco Michele LETTINI il 19/06/2017 10:06
    Un riflessivo quanto lecito verseggio.
    Lieta settimana.
    *****
  • vincent corbo il 18/06/2017 08:14
    Esprime stanchezza, sfiducia ma anche un timido senso di speranza.
  • Francesco Andrea Maiello il 18/06/2017 06:21
    E qui si legge tutta la tua gran sensibilità!
  • Maurizio Cortese il 16/06/2017 12:01
    Un'immersione in una parte della natura per la speranza di una risalita: struggente e ben poetata.

1 commenti:

  • silvia leuzzi il 22/06/2017 18:58
    Siamo parte di un tutto e gli stati d'animo e la poesia riescono a ricomporre quel che l'oggettività scompone.
    Non so se si capisce la mia affabulazione. Forza amico mio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0