PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

LO SPAZIO FUORI

la luce del sogno
aiuta a nuotare
in un mare di nulla
che ci fa vomitare

nuvole bianche e azzurro cielo
sono il riflesso di un vuoto nero
sono violini cha suonano dolci
e coprono invano atroci voci

bramano odio, dolore e guerra
ma gira il mondo! .. e tutti giù per terra
a terra schiacciati con gli occhi bendati
da mille destini per gioco intrecciati

frantuma cuori sono le gesta
che gridano forte dentro la testa
una gabbia di specchi un muro di fumo
anche se chiamo non c’è più nessuno

son cicatrici ormai le mie ali
portate via da tutti quei mali
gente nascosta dietro un sorriso

io li guardo.. son tutti uguali
tutti nascondono i temporali
fanno paura non hanno viso

voglio scappare voglio tornare
nel mondo più vero nel mondo reale
la prendo in mano e comincio a suonare
sento le ali… ritorno a volare

le note dell’anima
sono infinite
pugni che battono
e gridano…aprite!

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Francesco Garofalo il 18/06/2010 15:30
    Bella espressione di sentimenti. Bravo
  • Len Hart il 04/04/2010 18:47
    great!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • EKIPS _ il 06/07/2008 01:25
    Le tue sono rime che non deludono mai! Splendida la chiusura dell'opera, complimenti!
    Un saluto.
  • Anonimo il 30/05/2008 08:30
    bravo mi associo a maurizio
  • Maurizio Gagliotti il 16/02/2008 18:21
    Mamma mia come scrivi bene. Bellissima metrica e grande capacità nelle rime delle cui con l'età forse imparerai a non sentirti schiavo. Comunque 9.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0