username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

"Marcia per un eroe"

Lacrime accompagnano passi,
nell’ agonia assordante
di campane e cuori.


Rampollano comuni ricordi:
impronte fecondate da credo,
su cuspidi timorose.


Orme fervide, ancora lacrime,
inumate
in compagnia del suo cuore.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • sara meneghello il 23/05/2011 07:51
    mi piace. triste il giusto.
  • Fabrizio Lama il 26/05/2010 16:28
    È come se per un tratto le tue forze ti abbiano abbandonato, Alessandro. È molto significativa, soprattutto nella forza che metti nelle laconiche parole "lacrime" e "cuore". Ti saluto
  • Riccardo Brumana il 01/11/2007 00:23
    bella e scritta molto bene. complimenti!
  • Alessandro Castellarin il 31/10/2007 18:05
    "Stimatissimi Poeti, spiego quello che ho cercato di trasmettere con alcuni termini e ripetizioni nella mia timida lirica: innanzitutto l'utilizzo di due "antistrofi" (lacrime e cuore) , per donare alla lirica un certo "tormento"... quale è il funerale e la veglia che lo accompagna. Per quanto concerne il verbo "rampollano": etimologicamente parlando significa "scaturire dalla terra, germogliare", oltre formarsi... nascere... ho pensato di utilizzare tale, per avere un connubio con il luogo di sepoltura.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0