PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cuore di cielo

Cingi
azzurro lenzuolo
gli occhi del tuo sole
sbarrati a guardare
ove dimorano sotto giacche
divise e stracci
cuori rugginosi, inariditi
cuori di pietra, corazzati
cuori armati, devastati
cuori saccheggiati.
Scucili
dalla tasca della terra
lascia per terra
un cuore svestito.
Accendi
il viso della luna
nell'argento sonno
che tutto assopisce,
sotto bambagia di seta
giaciglio
dove i sogni dischiudono
pupille d'aurore.
E grani nuovi attecchiranno
rivoltando la terra
dissodando,
tra il cielo e lune incantate,
nidi costruiti sopra filar di luci,
per serbare
un cuore agitato
vestito da oasi d'amore.
Fiamma di cento sogni
e nuovo sguardo di sole
per aprirli uno ad uno,
trapiantati
dalla virilità dolce del vento
nel suono di fisarmoniche.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • miryam maniero il 20/10/2006 22:11
    no argeta non è una svista... mi suonava bene così... grazie per aver letto le mie poesie.
    ciaoo
  • Adriano Di Carlo il 09/10/2006 15:57
    troppo pomposa, belle le immagini. cryback
  • Argeta Brozi il 07/10/2006 11:47
    Te l'ho già detto che scrivi delle belle immagini?! Chi ha il coraggio di darti 1?!!! Ti dò sette e tutto meritato. Solo una cosa : la ripetizione "terra" nel dodicesimo e tredicesimo verso è una svista?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0