accedi   |   crea nuovo account

QUESTA VITA BREVE

Non camminare piano
quando puoi correre,
e non ti accontentare
se ti accorgi che puoi volare,
e non restare muto
quando puoi gridare.
Ascolta la voce della natura
e piangi quando hai voglia di farlo.
Vivi intensamente l'amore
rincorri la tua felicità.
Apprezza il valore della salute,
ama chi ti sta vicino come se lo vedessi per l'ultima volta.
Non rimandare a domani quello che puoi fare ora
non indugiare e non procurarti rimpianti:
questa vita è talmente breve ed imprevedibile,
la vecchiaia e la morte son sempre in agguato
come belve affamate.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Monia Ghesini il 24/11/2010 17:48
    Complimenti
    Bella, lettura gradevole
  • Ugo Mastrogiovanni il 02/11/2007 14:37
    Questi versi, bene organizzati e molto convincenti, mi ricordano oltre il famoso “carpe diem” anche dirompenti i versi del Leopardi “Godi, fanciullo mio; stato soave,. stagion lieta è cotesta. Altro dirti non vo'; ma la tua festa ch'anco tardi a venir non ti sia grave. ...”
  • Anonimo il 02/11/2007 14:25
    Bella Claudio, un buon insegnamento per vivere la nostra breve vita.
    Non lasciar che la nostra anima muoia, guardarsi attorno e riempirsi d'amore per poterlo poi elargire a tutti quelli che ti stanno attorno.
    Ciao Claudio.
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0