PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Attesa

La pietra
non ha germogliato,
ancora.
Tempo dell'Uomo,
pianta di acidi frutti
creata per prova
da Dio.
Radici di cristallo
si nascondono
dentro la terra.
Larve di paura
scavano teste scoppiate,
concime di pietre future.
Parole,
sottili come serpenti,
frusciano
da bocche affamate.
E mute preghiere.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Riccardo Brumana il 04/11/2007 19:51
    non concordo in pieno... ma lo stile, le parole, l'atmosfera... magnifica!!!! la infilo nelle mie preferite!!!
  • Anonimo il 04/11/2007 13:04
    La speranza che una preghiera non sia solo muta, ma che venga ascoltata anche se inascoltabile dovrebbe dare forza.
    Ma a volte si diventa pietra, allora è difficile anche saper pregare.
    Comunque a parte le mie considerazioni, la poesia mi è piaciuta.
    Ciao Giancarlo
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0