username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L’OBLIQUO

Amaro mare e dolce goccia.
Spiacente confessione d’aperture alari,
Nudità dalle complesse forme,
Legacci ai piedi
E laghi profondissimi,
Contengono memorie del futuro
E colorate stanze della mente
Echeggiano silenti nel mattino.

Disorientate oblique farfalle
Sollevano granelli di metallo e
Al loro timido battito
Diffondono
Vicoli ciechi
E strade senza fine…

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

35 commenti:

  • Anonimo il 02/06/2013 11:57
    Cara Laura. Intanto complimenti, la tua poesia è intrigante.
    Fai male a darne spiegazione a noi profani, ci togli il gusto dell'interpretazione. È come completare un cruciverba andando ai risultati. Avevo già acceso la materia grigia...
    Ciao
  • laura cuppone il 18/11/2007 00:42
    Grazie Salvatore..
    qualsiasi cosa ispiri, o no.. sta facendo il suo dovere.. di poesia surreale!!
    grazie ciao L
  • laura cuppone il 18/11/2007 00:11
    cieo Ivan..
    grazie del gradito complimento.
    ciao L
  • laura cuppone il 18/11/2007 00:10
    Ciao Michele..
    l'obliquo è leggera ma profonda, armoniosa ma triste..
    grazie del bel pensiero..
    ciao L
  • ivan renella il 17/11/2007 20:33
    Bellissima, soprattutto i primi versi. Cioè, alla fine è tutta veramente armoniosa... complimenti!
  • laura cuppone il 17/11/2007 10:23
    Ciao Albumina..
    infatti la parte fondamentale è quella..
    un volo leggero.. ostaggiato da granelli metallici..
    percò il volo risulta.. obliquo..
    grazie per l'osservazione.. e il commento.
    ciao L
  • laura cuppone il 17/11/2007 09:40
    Grazie Lisa..
    si sa, Vittorio è un attento osservatore, ma anche un critico ironico e a volte spietato..ma a volte a lui piace l'ermetismo, così non è costretto a "sorbirsi" un significato prestabilito..
    mi lusinga la tua visita, il tuo commento e sono contenta che ti piaccia..
    ciao
    Laura
  • laura cuppone il 16/11/2007 17:43
    il tuo modo di "osservare" le mie poesie mi crea una sorta di piacevole imbarazzo..
    grazie Vittorio..

    Laura
  • laura cuppone il 14/11/2007 23:43
    Grazie ivan.. so che non apprezzi le rime scontate.. e mi fa piacere che questa mia ti piaccia...anche se ermetica e disorienta..
    grazie
    L
  • laura cuppone il 14/11/2007 23:42
    Ciao Anna..
    grazie per i tuoi complimenti..
    lL
  • ivan renella il 14/11/2007 20:25
    Si, veramente bella. Si fa strada disorientando... complimenti
  • Anna Lamonaca il 14/11/2007 20:13
    Ermeticamente preziose le tue parole... sottolineano una profondità tutta particolare.
  • laura cuppone il 13/11/2007 00:13
    grazie Tony..
    contenta che ti sia piaciuta..

    (l'ermetismo surreale è il mio genere preferito, ma non dirlo a nessuno...)

    ciao L
  • Tony Kospan il 13/11/2007 00:06
    Strano ero convinto d'aver commentato questa poesia. Comunque per me è bellissima... una vera cascata musicale piena di atmosfere sospese nel tempo... ed aperte verso orizzonti vasti... Congratulazioni Laura...
  • laura cuppone il 09/11/2007 23:40
    Ciao Ro, la tua "lettura" è vicinissima al senso della poesia.. ma i vicoli ciechi sono in antitesi con le strade senza fine.. no?
    c'è sempre una scelta..
    o l'imprevisto...
    non solo chimere..

    grazie
    ciao L
  • roberto mestrone il 09/11/2007 21:17
    Tra i momenti dell'angoscia (amaro mare) e gli spazi della serenità (dolce goccia) la sperata felicità (il volo della farfalla), osteggiata dai ''granelli di metallo'' (l'asprezza della vita), si libra in volo disegnando sospirate chimere (''vicoli ciechi e strade senza fine'').
    Io la leggo così.
    Ro
  • laura cuppone il 09/11/2007 20:22
    ciao Tony..
    trovare un'assonanza è facile nel turbinio emozionale di parole che cercano di contenere sogni, speranze, gioie... rabbia, dolori..
    in una poesia, insomma..
    quando si legge... l'importante è sentire qualcosa.. se sia vicino o no a chi scrive, poco importa..
    la poesia è uno scambio..
    ciao grazie L
  • laura cuppone il 09/11/2007 20:19
    ciao gabriella..
    le memorie del futuro sono certezze.. che resterà tutto com'è.. anche se la vita riserva sempre delle sorprese... mi piace pensare che le cose, le persone in cui credo, che amo, siano per sempre così come sono...

    gazie della visita..
    ciao L

    grazie del
  • laura cuppone il 09/11/2007 20:16
    grazie Maria..
    le farfalle sono la felicità..
    appesantita dalla realtà, a volte, granelli metallici, ne falsano il volo.. e diviene OBLIQUO.. come un punto di vista.. come l'incertezza.. a volte.. disorienta...

    grazie ancora.
    ciao l
  • Tony Kospan il 09/11/2007 20:00
    Complimenti Laura... per questa tua poesia dalle immagini colorate ed un po' misteriose che poi portano verso strade... sconosciute... Ha un che, come dire, di assonanza con la mia "Che follia" .
  • Gabriella Salvatore il 09/11/2007 15:50
    non è di facile interpretazione, sono come certe canzoni che ti piacciono per la loro musicalità che per l'interpretazione; mi piacciono molto quei laghi profondissimi che contengono memorie del futuro, come se riposassero sui fondali in attesa di accadere, bravissima Laura; le emozioni sono comunque garantite
  • Maria Lupo il 09/11/2007 01:16
    Veramente... a rileggerla meglio... quelle farfalle disorientate(del sogno?) che sollevano metallo e che portano o verso strade senza uscita o verso strade aperte a tutto... sono immagini molto significative che hanno il gran pregio di non essere banali.
  • laura cuppone il 08/11/2007 08:06
    Ciao Vincenzo..
    grazie delle tue parole.. infatti è un distaccarsi.. dal comune pensiero espressivo..
    è il mio modo di esternare pensieri profondi...
    il surreale mi aiuta a farlo al meglio..
    (egoisticamente)
    !!

    ciao L
  • laura cuppone il 08/11/2007 08:02
    Ciao Maria..
    L'obliquo e una riflessione, come le altre mie surreali.. ma forse hai ragione..
    introspettiva ed ermetica all'esesperazione..

    grazie Maria della gentilezza.. della dolcezza..
    ciao
    L
  • Maria Lupo il 08/11/2007 01:03
    Nel senso sconosciuto e inspiegabile per chiunque.. Altre tue poesie sono un po' misteriose ma sempre interpretabili in qualche modo, questa non so... ma non vuol dire che non sia bella, anzi. Forse bisogna solo rileggerla più volte
  • laura cuppone il 08/11/2007 00:11
    in che senso non torna??
    ne "senso" sconosciuto o inspiegabile, o lo hai compreso e non sei d'accordo???

    ciao maria
    Grzaie
    L
  • Maria Lupo il 08/11/2007 00:06
    Sì, è vero che chi scrive sa e chi legge interpreta ma... in questo caso qualcosa non torna. Belle come sempre le immagini e la musicalità dei versi.
  • laura cuppone il 07/11/2007 23:39
    Grazie Lestat per la comprensione... anche se è un modo carino di dirmi che non l'hai capita nemmeno tu...:::))!!!

    come una pacca sulla spalla, insomma..


    va bene accetto tutto...
    ma una cosa è certa.. e hai ragione...
    chi scrive sa..
    chi legge interpreta..
    è questa la poesia..
    è questa la fantasia..
    e la libertà espressiva..
    ciao L
  • Lestat V il 06/11/2007 18:22
    alcune poesie il senso lo sa'
    solo chi la scrive!!!
    e deve essere cosi'
  • laura cuppone il 06/11/2007 01:03
    non temere... non riesco a non essere Laura..
    sono così.. non posso cambiare anche se volessi..
    e non voglio!!!

    grazie Angelica!!!

    baci
    L
  • Anonimo il 06/11/2007 00:59
    Guai a te se cambi, sei bella proprio per questa tua caratteristica.
    Un bacio
  • laura cuppone il 06/11/2007 00:18
    Vorrei ringraziare tutti per aver letto ugualmente la poesia... beh, d'altronde alcuni di voi mi vogliono bene e forse lo fanno solo per questo!!!

    va bene... a volte esagero... ma mi viene facile esprimermi così..
    a volte le parole raggiungono il foglio dal pensiero... senza quasi che io le abbia ancora scritte..
    ciao L
  • Anonimo il 06/11/2007 00:01
    Ecco un'altra delle tue belle poesie ermetiche.
    Chissà...
    Ma non m'interessa, io leggo, empio, anche se non comprendo.
    Il bello della poesia è anche questo.
    Brava, ciao Laura.
    Angelica
  • Riccardo Brumana il 05/11/2007 22:37
    impenetrabile ai miei occhi.
  • Marco Vincenti il 05/11/2007 18:16
    veramente bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0