username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Settembre

Angeli danzanti
tra le fiamme dell’inferno
Lucciole lucenti
nell’oscurità delle tenebre
Aquile immobili
senz’ali
sostavano senza meta
sull’albero autunnale
della solitudine.

Il vento spazzava via le foglie
incendiate dal marciume della morte
Aspettando di rigenerarsi
nel tempo che verrà
Aspettando che l’innocenza
della Primavera
solchi di nuovo il cielo
Aspettando che il polline
e dolci profumi nascosti
allontanino  il gelido soffio

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 11/09/2016 02:04
    splendida... complimenti.
  • Anonimo il 06/03/2013 08:29
    .. speriamo sia davvero così,
    immagini icastiche e suggestive,
    complimenti...

4 commenti:

  • mariella mulas il 04/12/2008 11:57
    La tua "Settembre" mi colpisce soprattutto per il senso di malinconia che ispira leggendo. Settembre sembra un mese dove le sensazioni paiono dissolversi.. allontanarsi da ciò che era l'allegria dell'estate. Ma non è così, lasciatelo dire, è apparenza di uno svuotarsi ma per ripreparare mese dopo mese a nuove emozioni sia visive che interiori. Diventa un periodo di pausa per riflettere e per crearsi nuove energie. Tu sei giovanissimo ma hai in te già la maturità dell'osservare disincantato. Così, almeno appare nei tuoi bellissimi versi.
    Grazie Andrea della tua gradita visita. Ciao. Mariella.
  • Anonimo il 06/11/2007 00:05
    La visione un po' malinconica dell'autunno.
    Piaciuta, ciao Andrea.
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0