PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Rivoluzione

Amore fino a morte
Consonanza e respiro
Tra le terre conosciute spirano venti
E quanto è dura prepararsi al tempo
Il mio battesimo del fuoco è vita protesa
Sono canti nel divenire
E barlumi di luce misti a speranza
Sono senso del cammino
Inquietudine al viaggio
Profondo nelle valli
Di futura e passata memoria
Ora costruisco eserciti
Intono la mia guerra
Fino in punto di pace

Suole danzare con le stelle
Chi a cognizion di spirito sceglie
Chi ascolta il verbo del saggio
Ed i pensieri dell’asceta

(Rivoluzione)

Squilibri momentanei
Sono attimi da vivere
Interpretandone il senso
Non lasciando resti a chi non merita
Non lasciando il sogno a chi non si schiera

Presagio archetipico
È un incubo che prende forma
È passare su terre mobili che diventan sabbie
E noi giù a cadere
Ma nel vissuto vero esiste corda
Fune d’aggrappo e di salvataggio
E meraviglie immense tornano nel pensiero
Pian piano si espandono
Fanno festa con noi
Fino a ripartenza

Tenera è la notte
In cui il sonno è interrotto
Solo dal consiglio degli Dei del cammino
L’Ade ora è lontano
Un fiume apre le sue acque
Un sole riaccende il suo cumulo
E raggi tumultuosi ci indicano strade
Ora è mattino

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0