PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

PORNOGRAFIA

Carne in discarica
che accoglie altra carne
mentre
occhi collegati
su sfogo di repressioni segrete
viste in solitudini
violate da debolezze
in gusci dove il verme
al passaggio a farfalle
subissce la ghigliottina

Donne
si fanno trivellare l'anima
venduta a guardoni

Chiamano arte
l'estasi millenaria
intima dei sensi
massacrati ai sogni
in un mercato
dove le mani
contano bistecche
su... e..
ai porci vivi
------------------------------
Da:Vetriolo
www. santhers. com

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 07/02/2010 13:54
    A parer mio il porno esiste solo per colpa della repressione religiosa attuata verso la sessualità. La perverzione ne è la conseguenza. Più continuiamo a "reprimere" e peggio andrà a finire.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0