PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

DI ESTIVI STRALCI SPARSI

Sento la mancanza
Di viaggi in auto
Fatti con i miei
Nelle domeniche di festa.
Le dormite
Sui sedili posteriori
Ed il risveglio
Già a destinazione.
Sento la nostalgia
Delle ore passate in pullman
Ad ogni andata
E ritorno
Dalle gite scolastiche.
L’ansia per chi m’avrebbe
Affiancato nel viaggio.
Le palline di carta
Lanciate in gruppo a chi
Certamente più di noi
Aveva speranze
Con le compagne di classe.

Certi momenti
Chissà poi perché
Decidono di non tornare.

Sento il desiderio
Di quadrifogli
Nascosti ad essiccare
Nei vocabolari.
La necessità di contemplare
Il mio morboso amore per te
Negli afrodisiaci
Pomeriggi estivi.
Dunque
Mia cara Francesca
Non amarti poi perché?

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 10/08/2009 21:24
    Stupenda... non aggiungo altro.
  • augusto villa il 31/12/2008 16:02
    Molto bella, Mirko!... ah quanto mi mancano certi momenti!...
    Bellissima la chiusa. Ah gia'... Buon Anno!
  • TIZIANA GAY il 22/05/2008 12:42
    bella, fresca, giovanile..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0