accedi   |   crea nuovo account

"Innamorati"

Sguardo lieto e ridente,
tal che il cielo rasserena
e l’ animo ammaliato palpita indolente.


Quanto una rada in gentilezze,
premurosi sorrisi
paiono candide carezze.


Volto, fulgido sole,
infiammasti
diletta essenza e se di gigli e viole,


costelli la sua testa,
sospiri sfavillati
ora paiono una festa.


Diletti innamorati, se il vero Amore è un rubino
quello vostro è un immenso giacimento,
da cui distillarne il destino.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Federica Cavalera il 20/12/2011 10:39
    Uno stile molto particolare il tuo, di sicuro hai una capacità formidabile nell'esprimere sensazioni con le singole parole e con una ritmicità nei versi. Mi ricorda un po' la poesia rinascimentale con questa lirica mi hai fatto viaggiare nelle corti quattrocentesche. Molto apprezzata.
  • tania tania il 09/11/2007 21:52
    molto bella... davvero padrone delle tue parole! Coplimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0