accedi   |   crea nuovo account

Urla alla Luna

Luna, stasera timida tra le nubi
Giochi a tratti tra le strade,
Che cosa guardi sempre?
E non ti accorgi a volte
che quello che illumini è niente
e sei patetica
perché rendi poetica anche una macchia di sangue..
.. e mi segui sempre, cosa vuoi?
Con quel tuo viso butterato pensi di essere bella?
Quella tua luce di porcellana, la potrei spezzare se lo volessi…
Ma ti devo ammirare
Questa apparenza diafana è il tuo orgoglio di esistere
E anche priva di vita
Sola, riesci a risplendere..

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Marina Ar il 11/11/2007 11:06
    ciao rob, il mio commento già lo sai...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0