username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

"Solitudine"

Oggi giornata uggiosa,
acqua vento, e un freddo
che penetra nel cuore.
Mi sono appena alzato.
Gia le dieci?
Cazzo!
E va bhè, tanto l'orizzonte è piatto!

Accendo la macchina espresso,
se non mi caffeino non connetto.
E intanto che si scalda,
faccio le mie cose.
La pioggia intanto scroscia,
il vento alza la voce.
He si!
Bisogna accendere i thermo.

Il caldo, nero liquido,
mi scrolla
le tracce della notte insonne.
No!
Meglio dire agitata!
Nevrotica.
A rigirarsi nel grande letto
senza tracce e senza odori.

Stanotte andrò a caccia!

Rimorchierò qualcuna in qualche bar,
un'Anima sola,
che cerchi compagnia.
O una puttana!
Si!
Forse è meglio!

Senza vincoli,
complicazioni,
programmi per il poi.
Quattro botte e via!
Mha!
Sarà quel che sarà!
... e la vita intanto Va!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Ezio Grieco il 10/03/2008 13:07
    Ciao Ivan, scusa il ritardo, grazie del commento; gradito ed esaltante.
    Un caro saluto
    mikelus
  • Ivan Bui il 05/02/2008 16:00
    ... potrebbe essere un ottimo testo per una serenata rep. Il ritmo é quello giusto e i contenuti assolutamente all'altezza... Notevole.
  • Ezio Grieco il 04/02/2008 15:19
    Ciao Roberto, grazie della visita.
    ...è vero, per tanti è pura verità.
    mikelus
  • roberto cafiero il 04/02/2008 10:55
    Bella questa è la verità della vita mi piace bravissimo
  • Ezio Grieco il 15/12/2007 11:43
    ... premesso che un autore non necessariamente si debba trovare in certe situazioni per cogliere l'ispirazione; è vera la tua considerazione, e però, chi sceglie di vivere in quel modo, potrebbe anche aver operato una scelta... consapevole.
    Un abbraccio
    mikelus
  • Sole Luna il 29/11/2007 15:52
    ... svuotamento delle emozioni... questo sento nel leggerla... Non credo sia la soluzione giusta quella del rimorchiare.. perchè poi ci si sente ancor più soli... Il timore di diventare prigionieri dei vincoli, preoccupazioni? troppo domande, bisognerebbe ogni tanto non farsi tante domande e vivere...
  • Ezio Grieco il 12/11/2007 12:14
    Ciao Augusto, grazie del commento... sai che ci tengo...
    mikelus
  • augusto villa il 11/11/2007 19:20
    Piaciuta, d'accordissimo con il commento di Michelangelo.
    Ciao!!!
  • Ezio Grieco il 10/11/2007 16:15
    Ciao Gabriella, grazie dell'attenzione.
    ... forse... chissà...
    mikelus
  • Ezio Grieco il 10/11/2007 16:14
    Ciao Angelica, grazie del commento.
    ... e chi ti dice che non avrà un seguito? ... considerando poi, che piacerebbe che l'avesse, alla mia cara ANGELICA...
    mikelus
  • Gabriella Salvatore il 10/11/2007 15:31
    un po' bohemien, mi piacciono questi versi, sembra lo spunto per un libro
  • Anonimo il 10/11/2007 01:11
    Interessante per l'inizio di un romanzo, peccato invece è solo una poesia, mi sarebbe piaciuto che avesse un preseguo.
    Ciao A presto.
    E intanto la vita va.
    Angelica
  • Ezio Grieco il 09/11/2007 23:06
    Ciao Michelangelo, grazie del commento.
    ...è una... forzatura; in altro sito mi hanno detto... di tutto e di più.
    Ciao e di nuovo grazie.
    mikelus
  • Michelangelo Cervellera il 09/11/2007 21:29
    ordinaria giornata da single messa in versi..."e la vita intanto và", consapevolezza del proprio io senza troppe seghe mentali. Sempre bravo Michele. Michelangelo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0