PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

"Specchio"

Assopita effigie
        serbo innanzi gli occhi.


Prospero d’ orgoglio
derido d’ uno straccio d’ uomo
il fato spoglio,
ove egli devolse amore
e sventato dell’ auspicio,
vide inaridirne il fiore.


Sfondo,
di un riarso colore rosso
profondo,
quanto la menzogna:
donna schernisce vergogna.


Lancinante di dolore
il volto del soldato.
I suoi occhi, dilaniati dall’ algore.


Svagato che sono
        è uno specchio tal sozzura!

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0