PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Orologio

Segni le ore del mio tempo
orologio spietato che mai si arrende,
io fingo indifferenza
ma so che conti la mia esistenza.
Vivo, imbroglio e sbaglio,
passo ore a tenerne il conto,
i numeri si susseguono e si confondono,
ma il tempo che passa
è limpido e sicuro
senza errori che lascino spazi vuoti,
senza timori che uccidano cuori scossi.
Le lancette dei miei passi
mai si fermano
anche se i miei pensieri spesso tremano,
e non c’è tempo per aver paura
perché il tempo fugge
come è nella sua natura.
Non ho poteri per fermare la sua corsa
e mi perdo nel conteggio alla rovescia.

settembre 2007

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Yurj Buzzi il 15/05/2008 11:12
    molto bella...
  • Riccardo Brumana il 11/11/2007 18:11
    una verità da cui nessuno può fuggire. bella riflessione. piaciuta.
  • Chicco Tatino il 11/11/2007 15:40
    Non si può fermare il tempo, mail tempo può fermare noi... non credi?
  • Ivan Bui il 09/11/2007 20:52
    Versi che trasmettono emozioni vere. Davvero bellissima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0