username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

ASCOLTANDO MOZART

Fuori la nebbia nasconde il mondo
lasciando sia il cuore a descriverlo
mentre si sente solo l'eco di voci nella strada.
Non si capisce se sia giorno o notte,
i lampioni sono già accesi.
Ascolto Mozart chiuso nella mia stanza
pensando a come potrà essere domani
quando finalmente potrò rivederla
vestita della sua primaverile gioia.
Non m'importa quanto dovrò aspettarla
ma so che mi renderà felice
con le sue carezze che sanno confondermi
mentre la gente non capirà
il sorriso stampato sulle mie labbra
che pronunceranno il suo nome
come un fruscio d'ali di farfalla
perchè l'eco non ripeta il suo nome
rubandomi la gioia di ripronunciarlo.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 03/06/2010 12:54
    Bella e amara...
  • Anonimo il 24/09/2009 16:14
    Stupenda anche questa!!!!
  • claudia bugliani il 01/03/2009 09:04
    anche a me è piaciuta tanto. sei proprio bravo
  • claudia checchi il 15/07/2008 16:33
    mi e' piaciuta moltissimo --bravo--
  • simona bertocchi il 27/11/2007 19:26
    adoro la tua semplicità e lo sguardo limpido con cui abbracci le cose.
    Simona
  • Ivan Bui il 26/11/2007 21:53
    Davvero molto bella. Bravissimo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0