accedi   |   crea nuovo account

A mio padre.

Affiora come pura acqua
di sorgente dalle pietre vive,
il tuo sorriso da quel volto greve.
Belle come diamanti rari
le tue lacrime
quando ti commuovi.
Virile la tua dedizione
quando ci fai da madre,
e mi addormento
al suon della tua voce
che ci racconta fiabe,
di re, regine,
di castelli incantati
e di cavalli alati.

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Virginio Giovagnoli il 07/03/2012 18:13
    Bella, quanta malinconia mi ha profuso.
  • Verdiana Maggiorelli il 02/12/2010 20:15
    Una dedica semplice, ma sentita e piena di affetto.
  • Marco Salerno il 12/02/2010 16:09
    Sentita. Anche se non capisco l'uso del "virile" quando ci fai da madre...
  • Gabriella Salvatore il 21/11/2007 20:13
    si sente l'affetto per tuo padre, ogni parola a lui ddicata è un messaggio d'amore
  • Anonimo il 17/11/2007 17:01
    Piacevole dedica per un padre che sicuramente ancora ti regala gioia e serenità.
    Ciao Anna
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0