username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ricordo di un estate

Un, due, tre.
Un, due, tre.
Scandito così,
come l’elegante Valzer,
questo rossiccio crepuscolo
per noi.
Uno è l’infrangersi dell’onda,
due il suo ritirarsi,
tre i giorni che ancora ci rimangono.
Seduti a riva
l’acqua ti carezza i piedi,
(come biasimarla!).
A pochi metri
gli ultimi vanno via.
Anzi no,
oggi gli ultimi saremo noi:
gli ultimi del mondo.
E giuro,
ricorderò questo momento.
E so,
che i ricordi diverranno note.
Questa serenità
non annuncia
certo tempesta,
ma fra tre giorni
non ci salveremo
lo stesso.

30 agosto 2007

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • Iside Bryant il 10/02/2011 10:04
    l'acqua ti carezza i piedi,
    (come biasimarla!)

    Bellissima frase!
    Invidi l'onda che carezza i suoi piedi, che romantico!

    Il tuo voler incorniciare quel momento, vivere quell'attimo romantico per non dimenticare.

    Semplice e profonda!
    Bravo!
  • Francesco Garofalo il 30/06/2010 18:35
    emozionante, mi è piaciuta moltissimo veramente bravo
  • lupoalato maria cannavacciuolo il 13/08/2008 23:42
    un pensiero da amanti bello il pensiero della fine dei tre giorni...è infinito
  • Gabriella Salvatore il 10/01/2008 09:01
    fa sempre tritezza la fine di una vacanza, si trascorrono giorni felici, si conoscono molte persone, ci s'innamora, poi, tutto ritorna come prima.. conosco bene quella sensazione, bravo!
  • VINCENZO ROCCIOLO il 21/11/2007 15:18
    L'ultimo giorno di vacanza. Il tramonto del sole nell'azzurro ormai scuro del mare.
    Un momento che non si può dimenticare.
    Le ultime immagini di un amore che sta per finire.
    Capisco quello che hai provato e forse stai ancora provando.
    Un abbraccio Vincenzo
  • Antonietta Di Costanzo il 20/11/2007 06:45
    molto bella gli ultimi giorni di vacanza... contare i il tempo che mancha è un valzer.. che ti coinvolge! come una tempesta che non puoi sfuggire.
  • Ugo Mastrogiovanni il 19/11/2007 17:38
    I versi, anche se brevi, rendono molto bene il valzer dell’onda e lo stato d’animo della coppia.
  • luigi deluca il 17/11/2007 17:15
    settembre poi verrà, ma senza sole... quanti amori si devono interrompere, non per nostra volontà, è successo e succederà ancora, e ti credo quando dici " E giuro/ricorderò questo momento" io ne ricordo tanti, gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0