PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Attesa

Dubbi,
paure
divengono certezze.
Progetti annullati,
il fare fermato.
Quel mese di attesa,
lungo un anno;
quel mese di libertà,
lungo un giorno.
Quel tempo non più scontato,
così diverso,
dentre te,
per oggi,
per un domani mai certo.
Quel tuo tempo
così diverso dal mio.
Quel mio tempo,
invece
così simile al tuo.
Le mie parole del futuro
così vacue
per i tuoi pensieri di adesso
così certi.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • giovanna raisso il 17/02/2011 10:31
    quanta impotenza in quel.. fare fermato.. in" quel tuo tempo così diverso dal mio.."
    è bellissima Stefano
  • Maria Carla Boccacci il 28/02/2009 22:23
    non annullare i progetti, non fermare il divenire delle cose, concediti certezze... . Marmottina
  • Donato Delfin8 il 22/02/2009 17:54
    Attimi e pensieri tristi. Sentita.
    grazie a presto
  • Maria Carla Boccacci il 18/02/2009 23:58
    Profonda, come tutte le tue opere... Continua a scrivere... Faccio il tifo per te. Marmottina
  • Anonimo il 17/11/2007 18:04
    Una poesia molto triste, bella.
    Ciao Stefano
    Angelica
  • laura cuppone il 17/11/2007 17:52
    splendida.. tristemente bella..
    ciao L

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0