accedi   |   crea nuovo account

Smarrimento

Non vi è più nulla,
da sperare né da sognare.
Resta solo un caldo vento mieloso,
portatore di olezzi nauseabondi.
Non vi è burrone
né precipizio
da temere caduta.
Più nulla,
la fiamma cruenta
scarnifica
la grande candela.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Maria Carla Boccacci il 28/02/2009 22:21
    Continua a scrivere, a sperare, a sognare. L'amore ti impedirà di cadere nel precipizio. Non temere. Marmottina
  • Vincenzo Capitanucci il 22/02/2009 18:08
    Finchè c'è vita c'è speranza... è quasi immortale nell'uomo... accontntiamoci dei venti mielosi... anche se un po' puzzoni... penso che la grande candela... deve essere scarnificata... è doloroso... ma è nel programma... luminosa Luce... per via tenebrosa...

    Complimenti... Stefano... bella introspezione... in azione...
  • Donato Delfin8 il 22/02/2009 18:04
    Mi da il senso di solitudine. mancanza di fiducia nel domani. Bella.
    Ma c'è sempre speranza! grazie a presto
  • Maria Carla Boccacci il 18/02/2009 23:50
    Grande tristezza traspare tra le righe. La fine della speranza. Struggente. Ciao. Marmottina

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0