username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Se fosse realtà

Tutto tace assorto in mille pensieri,
l'oscurità ora tutto ricopre,
ma non loro,
non i miei sogni.
Sogno che non esistano distinzioni razziali,
sociali, e che le bombe spariscano.
Chiudo gli occhi,
non vedo più rapimenti,
malattie fisiche o morale,
poi mi dico :
sai che bello se i giovani non si uccidessero più con la droga;
cercavano la felicità... ed era li... era trà le loro mani,
è solo un bel sogno, Dio fa che diventi realtà

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Aedo il 27/01/2008 12:48
    La tua poesia è una denuncia sui malesseri della società: violenze, guerre, emarginazione. Tanto si deve fare, per tentare qualche cambiamento. E allora non arrestiamo il sogno Ma non so se Dio possa intervenire...
    Bravissima!!!
  • Ugo Mastrogiovanni il 16/12/2007 12:14
    La realtà strazia il cuore del poeta e lo induce a pregare, una preghiera accorata a cui ci dovremmo associare tutti noi.
  • Cinzia Gargiulo il 18/11/2007 23:40
    Il tuo sogno potrà avverarsi solo se gli uomini sapranno,
    un giorno, fare delle scelte tali da non far del male nè a se stessi, nè agli altri.
    In fondo Dio ha già fatto la sua parte, ci ha donato la razionalità.
    A presto
  • Riccardo Brumana il 18/11/2007 19:46
    sarebbe chiedeGli di imporci le Sue scelte, ma Esso amandoci non ci impone... semplicemente indica la strada, sta ad ognuno di noi scegliere di percorrerla. ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0