PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Autunno

La notte sognava il tuo viso,
è "gratis la sfortuna"
trattieni fra l'arco un sorriso,
nascosto in sordina
come un telefono quando
aspetti qualcosa
come un autunno, allegro,
per una mimosa

Vi sono grate troppo spesso
per un invito
da voler portare tanto,
un anello al dito
che raccoglie il "come stai",
i nostri "arrivederci"
che raccoglie i tuoi capelli
il tuo compiacerti

Quando guardi i tuoi occhi
rimani di stucco
davanti a uno grande specchio,
con un lieve trucco
guardandoti, oh foto,
rimani in posa
la differena concreta
fra "viola" e "mimosa"

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • STEFANO ROSSI il 24/02/2012 13:13
    Bella anche questa! la rima ci stà e non ci stà
    ma è il tuo stile
    e mi piace comunque... bravo.

1 commenti:

  • augusto villa il 28/09/2014 23:18
    Piaciuta... Potrebbe essere tranquillamente rappata...
    Complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0