accedi   |   crea nuovo account

È ancora presto.

Nuvole basse,
Faziose,
pedine colorate,
senza tempo
corrono.

Cumuli di parole vuote
soverchiano la mia anima
pesi ingombranti
di ricordi,
inesistenti
nella luce di ora.

Brividi senza fine
di un corpo
che fatica a scaldarsi
immerso
da coltri evanescenti
ignaro il significato
un progetto
a te regalato:
non autorizzato.

Desideri
fugaci di movimenti
sinuosi,
lentezza passiva
di un cervello
che con dolo
si attiva
al presente.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Alda Visconti Tosco il 16/09/2013 20:55
    assurdo, mi ero dimenticata di questa mia poesia... grazie a tutti!
  • Marcello De Tullio il 22/08/2009 22:05
    I tuoi versi sono dolce armonia
  • roberto cafiero il 13/10/2008 00:38
    Niente che tocchi la pura filosofia. Ma ho lette le altre tue opere sono perfette ciao
  • Anonimo il 01/12/2007 14:49
    Ciao Alda, questa è la prima tua poesia che leggo.
    Si percepisce il peso di un fardello difficile da portare avanti, però con il finale si denota anche la voglia di lottare per il presente.
    brava, ciao
    Angelica
  • Riccardo Brumana il 26/11/2007 22:53
    non è il mio genere, ma è ben scritta. complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0