accedi   |   crea nuovo account

TENTATIVO DI MATRIMONIO

Amore mi dicesti
di amarmi alla follia
anche se fossi stato il re dei poveri
poi fuggisti dall'altare
alla vista del mio anello di rame
lavorato con arte al tornio
dall'amico idraulico... il Rondella

Avevo sentito parlare
di nozze d'oro, d'argento, di platino
e io... sia per risparmiare
che essere originale volli coniare
al saldo del connubio un nuovo metallo

Gira e rigira aveva ragione
il poeta Faina
.. davanti a un albergo
dove c'è una ferrari
c'è una bella donna onesta
dove un 127 una zoccola
.. se vedete un ape-piaggio
una pecora e fermo perchè
ha forato

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 11/10/2009 01:17
    È un'ironia amara quella di questo testo. Così amara da lasciare un cattivo sapore davvero!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0