username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il riflesso

La mia vita
è il mio sangue,
i miei pensieri..
il mio respiro.
Le mie parole
sono la mia anima,
e i miei scritti
la morte di tutto.

Partorisco versi
e sono la mia sentenza.

Mi specchio in fragili steli d'inchiostro
provando paura
per la loro delicata verità.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Corrado Onorato il 21/05/2008 00:46
    Quando si scrive qualcosa e poi si rilegge è come se ci si osservasse con occhi altrui... ma rileggendo si capiscono le proprie emozioni. Mi è piaciuta molto, complimenti.
  • Giampaolo Angius il 22/02/2008 10:19
    La poesia come lavoro introspettivo, quando rileggo quanto ho scritto a volte provo paura per le sentenze in esso contenute. Serene 24 ore
  • Riccardo Brumana il 17/02/2008 01:30
    il più delle volte dietro una morte si cela una rinascita
    mi piace la tua poesia, brava
  • Sara ***** il 17/12/2007 13:31
    Forse non sono riuscita a rendere bene l'idea... la morte del tutto intesa come fine del ciclo.. perchè appunto tutto alla fine diventa una poesia..
  • Emanuele Perrone il 15/12/2007 00:32
    perche la morte di tutto??????
  • Ivan Bui il 22/11/2007 21:26
    L'ho letta e riletta. Davvero bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0