username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

MATRI SICILIANA

(A Rosa Balistreri)


Nun nni truvai - Rosa -
paroli ca purtassiru lu suli
dintra li to’ vrazza
paroli ca firmassiru lu roggiu
mentri tu cantavi

A li paroli mancava lu to’ meli
la fantasia di lu to’ cori
li faiddi arrubbati a li to’ occhi

E nun nni ‘ntisi - Rosa -
canzuni ca grapissiru lu scuru
pi regalari a tia ‘na sirinata
canzuni ca mi dessiru la chiavi
di ddu teatru dunni canti tu

A li canzuni mancava la to’ vuci
lu to’ sangu e lu to’ curaggiu…
lu curaggiu di cu’ nun eppi mai
‘na sbrizza di suli pi rigalu
e cu la forza
di centumila matri siciliani
grapeva li pugna a lu destinu
p’attruvari la nostra primavera
li nostri radici
la nostra dignità

E nun truvai diamanti
né ciuri e né profumi
pi diri a lu to’ tempu d’aspittari
d’aspittari ca lu Patreternu
facissi natra stidda supra ‘u mari

Vitti - Rosa - sulu ‘na catina
e ntra li magghi la nostra libertà
lu nostru tempu
lu to’ cori di matri siciliana…
‘na matri ca purtava la bannera
di tutti li Madonni addulurati.






Non ne ho trovate - Rosa -/parole che portassero del sole/dentro le tue braccia parole che fermassero il tempo/mentre tu cantavi/Alle parole mancava il tuo miele/la fantasia del tuo cuore/le scintille rubate ai tuoi occhi/E non ho mai udito - Rosa -/ canzoni che squarciassero la notte/per regalare a te una serenata/canzoni che mi dessero la chiave/di quel teatro dove canti tu/Alle canzoni mancava la tua voce/il tuo sangue e il tuo coraggio.../il coraggio di chi non ebbe mai/un raggio di sole per regalo/e con la forza/di centomila madri siciliane/apriva il pugno anche al destino/per trovare la nostra primavera/le nostre radici/la nostra dignità/E non trovai nemmeno diamanti/né fiori e né profumi/per dire al tempo d’aspettare/d’aspettare che Dio/creasse un’altra stella sopra il mare/Ho visto - Rosa -/solo una catena/e tra le maglie/la nostra libertà/il nostro tempo/il tuo cuore di madre siciliana/una madre che portava la bandiera/di tutte le madonne addolorate.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • A. SOFIA il 19/01/2010 18:06
    complimenti! Bella veramente! Mi piace tanto.. Anche se mi viene difficile leggere in Siciliano pur essendo Siciliana e vivendo in Sicilia.. La nostra è una lingua (non dialetto) è il Gallo Italico ed è completamente diverso dal Siciliano.
  • Michele Sarrica il 15/10/2009 13:39
    Grazie a quanti hanno apprezzato questa poesia dedicata alla grande Rosa Balistreri e ne conservano memoria, canzoni e commozione.
  • Rocco Burtone il 08/07/2009 15:26
    Poesia pregna di sentimenti veraci. Complimenti
  • Anonimo il 24/03/2009 19:32
    complimenti!!
  • loretta margherita citarei il 01/03/2009 09:17
    molto bella e molto sentita
  • Anonimo il 02/12/2008 18:53
    ho letto solo ora questa poesia che è qui da più di un anno...
    è bellissima!

    e se anche sono romana, colgo la misicalità del dialetto siciliano...
    (forse perchè siciliano è il mio papà...)

    bravissimo!
  • Maria Lupo il 12/02/2008 01:42
    Bellissima, come la persona a cui si ispira
  • Ivan Bui il 10/02/2008 16:51
    Semplicemente stupenda, un duialetto che é musica, un sentimento, amore e rispetto espressi con versi sublimi. Non uso quasi mai parole forti, ma stavolta...
  • Riccardo Brumana il 22/12/2007 19:44
    molto bella, si sente tutto il tuo amore e profondo rispetto per Rosa. e questo ti fa onore!
    ... poichè una madre è la cosa più preziosa che Dio ha creato...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0