PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Guerra e musica

Suoni!
Suoni assordanti e silenzi struggenti
spazzati dal vento!
Col fare impetuoso che trascina tutto
e non lascia più niente,
ammucchia i resti di mille battaglie,
come il più tetro ricordo
in quell’angolo triste della tua mente.

Note!
Note stonate dal tempo!
Da corde bagnate e da vecchi strumenti
che passa e poi lascia compiuto,
con quell’onda melodica
di speranza di pace,
ogni piccolo gesto
ogni singolo tocco.

Canzoni!
Canzoni urlate in faccia alla morte!
Col coraggio di vivere e senza timore,
messaggio di vita, serena alleanza,
per un mondo che vive,
omettendo il suo fare,
tra popoli ottusi e Dei da lodare
tra sincerità, e fratellanza.

Villaggi annientati,
morti ammazzati
torti e peccati,
nascosti e vietati
persi in quel vicolo della persuasione,
tra musica e gente,
senza pudore
a voler dimostrare
la pace nel mondo,
con il vero rimpianto
di una grande illusione.

E passa la gente,
scorre il tuo tempo,
e soffia quel vento
cancellando per sempre …
l’amarezza infinita di questo lamento.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 04/03/2009 12:36
    Molto bella e forte... 5 stelle
  • Anna G. Mormina il 10/12/2007 21:24
    Quanto dolore porta l'assurda guerra!!!
    La tua poesia, ben scritta, esprime benissimo la "tragedia"...
    ... i tuoi versi trasportano...
    Bravo!
  • EKIPS _ il 28/11/2007 02:34
    Poesia affascinante! Ritmo, rime, riflessioni importanti.. non si fa mancare davvero nulla. Complimenti!
    Un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0