username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Veleno

Veleno.
Fluido ed imponente scorre nelle mie vene.
Sputo sangue ad ogni pugno sul viso,
colpito a tradimento dai miei sentimenti.

Veleno è l’amaro che sento quando provo
A dire agli occhi di non piangere.

Veleno è la sfumatura di un vago ricordo,
a cui non avrei dato peso,
e invece oggi mi aggrappo.

Veleno era il freddo che mi entrava dentro
E solleticava l’anima quando aprivo le labbra per un bacio.

Veleno, soltanto veleno.

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • francesco muscarella il 23/10/2008 09:08
    Molto Bella!
  • Anonimo il 25/12/2007 09:39
    In questi versi ritrovo un Marco più maturo. Bravissimo è davvero bella!
  • laura cuppone il 26/11/2007 00:28
    se posso scegliere, preferisco il colpo secco e definitivo, al lento e amaro Veleno..
    ma ciò che non uccide, rende ancora più forti, no??
    potrebbe non servirti più l'antidoto..
    e saresti pronto a guardare avanti!!
    ciao L
  • Gabriella Salvatore il 25/11/2007 20:03
    immagini forti, percezioni a pelle, amara come il veleno.
    Molto bravo
  • Alessandro Castellarin il 25/11/2007 13:41
    La forza dell'autore nel esprimere il Tradimento...
    Magistrale la struttura e le immagini evocate. Complimenti, molto bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0