PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

"Alveare"

Agro alveare
ornato d’ agio e invidia,
un’ utopia: molestare.


Fresche ventri macilente,
logorano anime e impastano
ormai oziose brente.


Lusso dei puri: emozione
accogli i timorosi,
ne coltivino una passione.

 

2
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 08/09/2015 05:02
    apprezzata... complimenti.
  • Anonimo il 10/04/2012 17:58
    L'incipit lo trovo
    particolarmente incisivo,
    molto bella nel suo insieme,
    complimenti.

2 commenti:

  • laura cuppone il 23/08/2013 07:08
    Tutti noi siamo stati giovani, alcuni di noi ne hanno conservato il coraggio senza paura delle conseguenze, altri anche ma con la malizia del l'intenzione egoistica di un adulto...
    Meglio operare per il miele che per rubarne a chi non ne può avere, no?

    Volere tutto... senza fatica...è più nostra prerogativa... ora come ora...

    Ciao
    Laura
  • Alessandro Castellarin il 27/11/2007 14:46
    "... ai giovani che vogliono tutto senza indugio... vivono come non dovessero morire mai e pensano come dovessero morire subito (... ovvero al contrario)"

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0