accedi   |   crea nuovo account

IL Padrino

Pensieri di un padrone, di un uomo che comanda
che prende decisioni per tutto quel che lo circonda.
Uomo coraggioso sulla cresta di quell'onda
non prova compassione mentre il mondo è lì che affonda.

Concetti di un onore, di storia che ci insegna
di vita che si muove finchè il silenzio regna,
di gente che correndo non prova più vergona
per azioni perpetrate da una semplice menzogna.

Non c'è rassegnazione ma impavida apatia
per chi non si sa come, della vita non ha via,
barcollando nel deserto di solitudine e armonia
cerca un fiume di rispetto che gli dia la sua allegria.

Questo è il mondo che gli dà soddisfazione,
lo fa sentire il padre della sua generazione
a baciargli quella mano un po' di suggestione.
Ma del resto che puoi farci?...è la mano di un coglione!!

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 27/07/2014 10:41
    Molto apprezzata e piaciuta questa tua eccezionale!

3 commenti:

  • Daniela Treccani il 25/04/2009 03:40
    Bellissima, la chiusura poi mi è piaciuta tanto, come la frase:di vita che si muove finchè il silenzio regna, infatti è il silenzio a dare il potere a molti che con la violenza si sentono importanti
  • STELLA BRUNO il 02/08/2008 07:35
    bravo. piacevolissima denotazione dell'onesta' interiore e del lasciamo correre tipicamente italiano. simpaticissima la chiusa. un saluto.
  • EKIPS _ il 25/04/2008 02:47
    Ben fatto! Piacevole nelle rime e nel contenuto. Fenomenale la chiusa finale!
    Un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0