accedi   |   crea nuovo account

Ad un amore

Non guardarmi
perché nei miei occhi non potresti
leggere che dolore e morte.
Lasciami al mio cammino lungo
i bordi del male e della felicitá:
una felicitá fatta di pianti,
di disperate notti, di giornate
più sole della mia anima.

Una voce nel buio parla d’amore.
Quell’amore è il mio per te,
ma non credere alle parole
sussurrate sotto le stelle
nella penombra della notte,
perché come meravigliose sirene
domani ti tradiranno.

Non dimenticarti di questa notte
Del miracolo che abbiamo rinnovato,
di due occhi supplicanti,
di parole sussurrate,
di una pietra diventata angelo,
del male divenuto bene
e di me che hai saputo far sorridere.

Addio Amore, domani non sarai tradito:
gli angeli non tradiscono mai.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Ida Maria Bertini il 10/04/2008 20:41
    capace d'amare Chi??? Essere o non essere questo è il problema.
    vale la pena amare per poi soffrire, ancora oggi mi è difficile rispondere, però quando amo sento che sto vivendo. baci8 da idina
  • augusto villa il 09/01/2008 23:47
    ... ma non credere alle parole dette sotto le stelle...
    Che dire?... Piaciuta molto, intensa, malinconica... e scritta molto bene! Brava.
  • Aedo il 24/12/2007 15:44
    Mi è piaciuta molto la tua poesia, Ida: spesso rincorriamo nei ricordi i momenti di amore intenso, che poi si sono affievoliti nell'anima. Ci rimane, però, una dolce sensazione...
    Ciao
    Ignazio
  • Riccardo Brumana il 22/12/2007 01:53
    poesia dolce ma che lascia l'amaro in bocca... peccato che grandi amori, anche se consumati in fretta debbano finire, ma così va la vita. confermo il voto!
  • Mario Vecchione il 18/12/2007 18:49
    poesia struggente per un amore malinconico, bella la chiusa finale, meritato il voto di chi l'ha letta e che confermo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0