accedi   |   crea nuovo account

VOLO

Ho aperto i miei occhi,
liberato la mia mente
sfidando tutti i miei limiti,
ho lasciato alle spalle gabbie, catene
labirinti, muri insormontabili
e quell'uomo morto ch'ero ieri
e che oggi non riconosco più
fino a ridere della mia disperazione del passato,
persino la morte sembra inchinarsi
alla mia nuova voglia di vivere.
Dentro di me
l'oscurità s'è trasformata in un riverbero di luce.
Nell'anima esplode
l'incredidile forza dell'amore verso la vita.
Vedo nuovi orizzonti
distendersi davanti ai miei occhi.
Intorno a me
spazi infiniti m'invitano a raggiungerli.
Tutto è ancora da scoprire
e mi sta aspettando,
e con l'entusiasmo di un bambino
m'accorgo per la prima volta
quanto sia meraviglioso vivere.
Non ho più paura ormai.
Solo,
con il vento in faccia,
apro le mie ali e mai più mi fermerò.
Finalmente adesso volo...

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Gabriella Salvatore il 21/01/2008 21:17
    liberarsi dalle catene, dalla gabbia, ci permette di alzarsi in volo, finalmente liberi
    bella!
  • Anonimo il 18/12/2007 00:36
    La tua nuova luce è arrivata ed ha illuminato anche questa buia stanza.
    La vita è questa si muore tante volte per poi rinascere a nuova vita più forte e lunminoso di prima.
    Complimenti Claudio la tua poesia mi è piaciuta tanto
    Angelica

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0