PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

VELATA DI BIANCO..

Si spegne una luce e si accende una fiaba
e in sottofondo una voce che rammenta quel che accadde a quella nonnina in quel tempo remoto, dove tutto era colorato di magie.
Uno sterrato, un piccolo calesse, un ignorante somarello..
una dolce e amorevole novella dipinta nella nostra mente, ma senza fine, finchè la leggenda sarà viva nella nostra fantasia.
Il fascino del credere mi trasforma in bambino per tutta la notte...
i miei vestiti si allargano e la mia anima ritorna giovane.
Occhi socchiusi. I miei e quelli di Santa Lucia.
Disgrazia dovuta a persecuzioni ingiuste, e che la differenziarono da quel mondo pagano e barbaro.
Una vita offerta a Dio ma rifiutata dall'incredulo.
Vicende dolorose, ma che rendono il Suo giorno un incantesimo.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0