PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un temporale di lacrime

Lacrime scorrono sul viso
trasformandosi in piccoli cristalli incandescenti.
Lampi squarciano il cielo,
presagio di un temporale che si avvicina.
La pioggia comincia a battere sui vetri,
il vento soffia forte,
spazzando via le foglie dagli alberi...

Ancora lacrime!!

Infinite, inarrestabili,
leniscono le ferite dell'anima,
la lavano, la purificano...
Un forte tuono rimbomba
nella notte silenziosa.
Il singhiozzo di un pianto
rompe la quiete della casa...

Arriva l'alba!!

Il temporale cessa
e anche il pianto si arresta!!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

50 commenti:

  • Grazia Denaro il 22/01/2012 13:38
    poesia che denota sofferenza, ma poi come un temporale s'acquieta, bella!
  • Cinzia Gargiulo il 25/05/2009 21:45
    Grazie mille Sarah per aver commentato questa poesia di un anno e mezzo fa ma a cui tengo molto.
    Baci...
  • Sarah K. il 25/05/2009 21:42
    bella bella!!!
  • Cinzia Gargiulo il 12/02/2009 19:11
    Grazie ancora Alberto.
    Ciao...
  • alberto accorsi il 12/02/2009 16:04
    Carina
  • Cinzia Gargiulo il 11/02/2009 08:38
    Certo il sole prima o poi ritorna sempre...
    Grazie ancora signor Donato per il tempo che anche oggi mi ha dedicato...
  • Donato Delfin8 il 11/02/2009 02:01
    Da tanta speranza. Convince a non mollare mai.
    Condivido ^^ dopo una tempesta viene sempre il sole. può anke essere banale
    ma la pura verità
    grasssie
  • Cinzia Gargiulo il 21/12/2008 08:37
    Grazie a te Donato per tutto il tempo che mi hai dedicato.
    Un abbraccio...
  • Donato Delfin8 il 21/12/2008 04:20
    Metafora sublime! Grazie
  • Cinzia Gargiulo il 10/12/2008 22:10
    Aurora grazie infinite per i tuoi complimenti.
    A rileggerci presto.
    Un abbraccio...
  • Cinzia Gargiulo il 06/08/2008 16:49
    Dolce mi piacerebbe che fosse solo un'invenzione ma purtroppo come tu hai compreso sono sensazioni vissute... e, ahimè, in vita mia ne ho avute anche troppe di notti così.
    Grazie del tuo passaggio...
    Un abbraccio...
  • Dolce Sorriso il 06/08/2008 16:37
    ciao Cinzia... invece è sincera e bellissima,
    le sensazioni si vivono e si scrivono,
    brava
  • Cinzia Gargiulo il 06/08/2008 01:54
    Nicola hai preso una grande cantonata... e comunque ti auguro di non piangere mai lacrime di dolore vero...
    In ogni caso grazie del tuo passaggio.
  • Nicola Saracino il 05/08/2008 19:04
    Insincera
  • Anonimo il 10/07/2008 21:36
    lacrime e cristalli, vista e rivista, come il temporale e il pianto, la notte silenziosa, poi
  • Cinzia Gargiulo il 19/02/2008 07:09
    Grazie Diego, trovi sempre belle parole per commentare.
    Ti abbraccio...
  • Cinzia Gargiulo il 10/02/2008 17:25
    Dopo un temporale torna sempre il sereno e con esso la speranza...
    A rileggerci presto Sabrina.
    :bacio:
  • Cinzia Gargiulo il 17/01/2008 23:44
    Grazie Angela e Oceano per le vostre parole.
    Un abbraccio...
  • Angela Maria Tiberi il 17/01/2008 21:56
    Candita poesia.
  • Cinzia Gargiulo il 17/01/2008 19:37
    Luciano!... Che gioia ritrovarti...
    Grazie per le tue parole sempre belle nei miei confronti... Diciamo che durante la tua assenza grazie agli incoraggiamenti degli amici del sito mi sono esercitata a scrivere...
    Se vorrai continuare a leggermi mi farà immenso piacere...
    Un forte abbraccio.
  • Luciano Sansone il 17/01/2008 19:31
    Cara Cinzia, mi unisco al coro: sei bravissima!
    L'anima rivive i suoi tormenti sempre di notte, nel buio. Ed è in questo buio squarciato dai lampi (veri o immagine retorica?) che vengono fuori copiose le lacrime. Ciao.
  • Cinzia Gargiulo il 17/01/2008 12:16
    Sono molto felice del tuo passaggio Antonio.
    A presto...
  • Antonio Pani il 17/01/2008 12:07
    Immagini efficaci per una tempesta di emozioni e tanta verità. Molto apprezzata. Grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti, a rileggersi, ciao.
  • Cinzia Gargiulo il 12/01/2008 23:14
    Grazie Augusto per il tuo passaggio e i tuoi complimenti.
    Un abbraccio...
    Cinzia
  • augusto villa il 12/01/2008 22:26
    Molto belle le immagini che evochi nella tua poesia... Giunge netto il sentore di quel momento...
    Bella!!!... Complimenti!
  • Cinzia Gargiulo il 22/12/2007 18:18
    La sofferenza è un'arma a doppio taglio: può indurire le persone o renderle migliori facendo capire il vero valore della vita e aprendoci con maggiore sensibilità agli altri.
    Io sono sulla seconda "via".
    Grazie per il tuo commento.
  • Chicco Tatino il 22/12/2007 18:13
    La sofferenza, anche quella interiore cimigliora, le lacrime purificano il nostro animo e spesso sono davvero come pioggia che purifica e chiude i solchi della nostra terra... anche i temporali fanno parte delnostro essere... una poesia molto diretta ed immediata...
  • Cinzia Gargiulo il 22/12/2007 17:38
    Ancora una volta grazie per il tuo bel commento.
    A rileggerci.
  • Antonietta Di Costanzo il 22/12/2007 17:07
    Questo si che è un bel pianto liberatorio, dopo la notte arriva sempre l'alba! complimenti, bellissima.
  • Cinzia Gargiulo il 22/12/2007 08:16
    Si, Tania meglio le lacrime di gioia... Grazie del tuo commento.
    Un abbraccio
  • tania tania il 22/12/2007 08:09
    Sì.. le lacrime ci lavano e ci purificano... raccolgono il dolore dell'anima e lo portano via... se no non avrebbero senso di esistere! Bellissima Cinzia! Anch'io piango davanti ad un tramonto o per ogni cosa.. bella o brutta... ed è bello leggere che non sono l'unica! Ben vengano quindi queste lacrime!!! (meglio di gioia però! !!!!)Un abbraccio... Tania
  • Cinzia Gargiulo il 21/12/2007 21:44
    Grazie Daniele. Il tuo complimento mi gratifica molto.
    Un caro saluto.
  • Anonimo il 21/12/2007 20:57
    Molto bella lassociazine di lacrime e temporale
  • Cinzia Gargiulo il 21/12/2007 19:00
    Grazie Michelangelo!!
    Un forte abbraccio.
  • Michelangelo Cervellera il 21/12/2007 16:16
    Mi piacciono i temporali, la loro potenza ed a volte inquietudine, il vento che li accompagna può devastare la natura come i temporali del cuore mettono a ferro e fuoco il nostro io, ma poi torna il sole, rimangono ferite che vengono pian piano asciugate.
    È potente questa tua poesia, complimenti Cinzia. Michelangelo
  • Cinzia Gargiulo il 21/12/2007 15:15
    Ti ringrazio di cuore Lucia.
    A presto.
  • lucia cecconello il 21/12/2007 08:52
    molto bella ciao Lucia
  • Cinzia Gargiulo il 20/12/2007 23:32
    Grazie Ugo. Il tuo commento mi riempie di immenso piacere.
    Un caro saluto.
  • Ugo Mastrogiovanni il 20/12/2007 19:39
    Singhiozzi che ricordano il fragore del temporale, pianto e disperazione in sintonia con il tormento della natura; materia difficile da tradurre in versi, ma Cinzia Gargiulo ci è riuscita magistralmente.
  • Cinzia Gargiulo il 19/12/2007 21:57
    Maria le tue parole mi lusingano... Grazie!!
    A presto.
  • Cinzia Gargiulo il 19/12/2007 21:56
    Claudio grazie del tuo commento scherzoso!! Sono molto felice che tu sia passato a rileggermi...
    Un abbraccio.
  • Maria Gioia Benacquista il 19/12/2007 21:08
    Poesia bellissima. Lacrime inarrestabili per lenire un grande dolore. Hai usato immagini molto belle. Sei bravissima Cinzia.
  • Claudio Amicucci il 19/12/2007 21:01
    È quasi come... la quiete dopo la tempesta..., perdonatemi il commento scherzoso! Brava Cinzia, è così, a volte solo lo sfogo del pianto ci riconcilia con lo scorrere della vita! Ciao Claudio
  • Cinzia Gargiulo il 19/12/2007 20:03
    Grazie Bruno per le tue belle
    parole...
    A presto.
  • Cinzia Gargiulo il 18/12/2007 23:49
    Grazie mio caro Ignazio... ricordo che i miei insegnanti riferivano sempre ai miei genitori che ero un'alunna modello e estremamente sensibile... Credo che la sensibilità sia l'eredità che mi ha lasciato mia madre...
    Un abbraccio anche a te.
  • Cinzia Gargiulo il 18/12/2007 23:43
    Riccardo il fatto è che io sono capace di piangere anche dinanzi al sorgere del sole, perchè è uno spettacolo così grandioso che mi commuovo...
    Va bene sono fatta così...
    Grazie della tua presenza mio dolce amico...
  • Aedo il 18/12/2007 23:27
    Il temporale come le lacrime, per lenire le sofferenze, le delusioni; poesia meravigliosa, espressione di una sensibilità non comune.
    Un abbraccio
    Ignazio
  • Riccardo Brumana il 18/12/2007 23:23
    ecco brava e vedi di non farlo più tornare! piuttosto guardami l'alba... che spettacolo
  • Cinzia Gargiulo il 18/12/2007 22:01
    Grazie Gabriella per il tuo commento... Questa volta lo staff è stato rapidissimo, ho inviato questa poesia oggi pomeriggio...
    A presto.
  • Gabriella Salvatore il 18/12/2007 21:08
    una notte di pianto e di pioggia bella similitudine, lo scriosciare della pioggia e lo scorrere delle lacrime sul viso

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0