PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Transizioni Umorali

Ho fatto montare una scala interna,
dal basso delle depressioni mi conduce più comodamente all’abbaino delle evasioni.

L’ho fatta piazzare un po’ di fretta è provvisoria
e la vertigine degli scalini senza parapetto
comporta qualche crisi d’ansia nella risalita.

La sera porto i miei stati d’animo in agitazione a pasturare tra le tegole come pollastri nell’aia.

Sul tetto mi accovaccio ed aspetto, a fianco del camino in silenzio,
che la luce dell’alba mi lenisca le idee.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 14/02/2012 21:15
    La prima volta che leggo un tuo componimento. Lo trovo molto originale, stravagante forse, mi piaccciono molto le prime tre righe, la scala che fa uscire dalla depressione... dove si compra?

2 commenti:

  • Enola Gay il 12/09/2008 10:35
    Senza parole...
  • Anonimo il 22/12/2007 20:29
    strana al punto giusto..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0