accedi   |   crea nuovo account

Come volete voi

Non dimentichiamo!
O chiamerò menti distorte...
Voi testardi schiavi lenti,
non distraetevi!
Tutto succede davanti ai vostri occhi,
osserva le piccole cose,
parte dal vostro ciao alla mattina,
alla spietata ricerca della dose,
la vostra singolare eroina.
Rimanda in cantina
la finta filosofìa!
Facci conoscere
Fatemi conoscere
il vostro stato di follìa.

Principio volontario di difficoltà
l'unico ostacolo sarà l'invisibile
l'umana voglia d'incontentabilità.
Chiara ed evidente nostalgia di sofferenza
e la conseguente perdita di volontà.
Rara voglia di una scelta improponibile
è così chiara ed evidente la nostra realtà
che non concede neanche un po d'incoerenza
... diventa scontato il senso d'inutilità!
Ed è smettere adesso la scelta migliore
per non perdere la testa
o magari per non morir di crepa cuore.
(Sì perchè voglio solo lei)

Si, desidero solo folle basamento di caos
il ricatapultarsi nell'essere umano... ogni tanto
ma non si vuole questo
"Dimmi che razza di uomo sei?"
Razza umana animale
addirittura primordiale
Stato di coscienza
All'altezza di una bella coscia
Donna donna donna uomo
Non puoi invertire
Sporca memoria
Sbadiglia scatarra
tapatti il naso e soffia!
Riascolta e ripeti ripeti
Sto ancora digerendo
Peperonate a quintali
lasagna liquida con amabile nettare
panchina con forma di natica magra nevrotica
Alberi in fiore mai in frutto
Balliamo un flamenco e il bolo succhialo
nel mentre sfiora il tuo tesoro nudo

12

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0