PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Solitudine

Solitudine...
dolce compagna e amica,
con tenerezza mi avvolgi e
penetro in un mondo dorato
in pensieri fantastici.
Ricordi, magiche visioni
e piacevoli emozioni
deliziano i miei sensi.
Realtà e fantasia…
Il sorriso affiora nelle mie labbra,
una scintilla accende il mio sguardo,
mi sento leggera come piuma al vento
felice della mia esistenza.

Solitudine...
crudele nemica che cancelli sorrisi,
distruggi sogni e illusioni,
copri col tuo manto grigio anime solitarie.
Grida sorde che nessuno sente,
nessuno condivide...
Parole assenti, carezze fantasma.

Solitudine, amica e nemica
non cancellare il mio sorriso
non chiudermi in questa prigione
come morta in vita.
Libertà ti chiedo... solo libertà... e
non coprirmi col tuo eterno manto.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Gabriella Salvatore il 04/01/2008 15:37
    brava Maria hai descritto la solitudine come una compagna di vita della quale non bisogna diffidare, ma nemmeno lasciarsi intrappolare
    brava
  • Anna G. Mormina il 02/01/2008 17:08
    Cara Maria,
    hai descritto benissimo i vari aspetti della solitudine, a volte è vero, freferisco star da sola fra i miei ricordi, e sognare... a volte è molto forte la voglia di uscire per incontrare facce amiche...
    Molto brava! Buon Anno!
  • VINCENZO ROCCIOLO il 24/12/2007 10:32
    È una bella poesia, Maria.
    Quest'ambivalenza della solitudine, amica e nemica, è molto vera, ma a seconda delle persone e a seconda delle circostanze.
    Io sono uno di quellli che non ci convive molto bene, eppure spesso mi ritrovo da solo, o mi sento solo anche se sono in compagnia, ma... questa è un'altra storia.
    Comunque bravissima.
    Un abbraccio.
  • nicoletta spina il 23/12/2007 19:44
    bellissime parole che fanno riflettere e meditare...
    mi viene in mente una poesia di Emily Dickinson : " cosa farei senza la compagnia della mia solitudine "
  • Maria Gioia Benacquista il 23/12/2007 17:59
    Grazie dei commenti.
    Questa poesia l'ho scritta pensando a tutte le persone che sentono il peso della solitudine.
    Ho cercato di descrivere le due facce della solitudine: la solitudine, nostra amica, quella che cerchiamo per stare con noi stessi, per coccolarci un po' e per sognare e la solitudine nemica che ci strappa i nostri sorrisi.
    La solitudine non sempre è una cattiva compagnia ed è per questo motivo che ho iniziato a parlare di "lei" come dolce compagna e amica.
    Ciao.
  • Anonimo il 23/12/2007 17:51
    i tuoi versi (non tutti) rispecchiano una parte della mia vita, la delicata sequenza delle tue parole mi riportano senza paura a quei giorni

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0