PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Gioco

Ho visto bimbi piangere divorati dalla fame,
ho visto ventri gonfi, dolci visi,
splendidi fiori, effimere creature già sfiorite.
Ho visto madri, occhi sbarrati,
fonti che troppo hanno bagnato, fonti ormai esaurite.
ho udito le loro voci rompersi in risate oscene,
rumore sordo della follia più cupa.
Ho visto vecchi, immobili come antiche statue,
statue marmoree erose dal dolore,
statue incise da reticoli di profonde rughe.
Statue.
Non ho visto giovani,
non ho udito le loro garrule risate.
Allora ho abbassato le palpebre,
con le mani a coppa ho spento l'audio,
così ho visto, così ho udito, con gli occhi e le orecchie della mente.
Ecco i giovani,
immersi nel loro stesso sangue
urlano al nulla lo strazio di carni mutilate ed arse,
macellandosi senza tregua.
Qualcuno li ha convinti che fosse solo un gioco:
poi lo ha chiamato... Guerra!!!

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Angelo Senatore il 28/03/2012 15:16
    Bellissima complimenti, scrivi molto bene!
  • agnese perrone il 06/01/2008 16:53
    la tua poesia Giampaolo fa riflettere, è urgente l'impegno individuale a favore della pace
  • celeste il 03/01/2008 14:32
    una grande presa di coscienza civile
  • Anonimo il 02/01/2008 21:38
    Complimenti Giampaolo, poesia dalle note crude, musica di una realtà terribile.
    Ciao
    Angelica
  • davide scattolin il 02/01/2008 17:45
    Niente male, assai profonda. Complimenti!
  • EKIPS _ il 02/01/2008 14:27
    Poesia molto toccante. Cruda come la fame, dura come la guerra. Ben fatto!
    Un saluto.
  • Gabriella Salvatore il 02/01/2008 13:33
    molto dolorosa e vera, bisognerebbe veramente spegnere l'audio e ascoltare la morte in tutto il suo orrore.
    La guerra è è uno strazio del corpo e dell0anima, non un videogame.
    Bravissimo Giampaolo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0