accedi   |   crea nuovo account

Fine di un viaggio ( a Franco)

Sulla riva     
di una spiaggia in Calabria,
guardavi l’orizzonte
aspettando una nave.
Era gioco e  passione,
immagine di gioia,
sogno di un viaggio.

Nel tempo, si era persa
tra le nebbie insidiose della vita.
Forse l’hai ritrovata
sull’oceano agitato
dal vento dell’Algarve
e da memorie
di avventure famose.
E forse l’hai seguita,
anche nella tua vita quotidiana.

Fino all’assurdo istante
in cui feroce ti ha assalito
il buio.

Su quella spiaggia
ritroveremo forse
il tuo caldo sorriso
e lo sguardo profondo
e le parole amiche;
e la tua attesa
di quel viaggio incompiuto.
La nostra già si spegne
con le luci del giorno che è finito.
                          

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

26 commenti:

  • Antonio Pani il 19/11/2008 19:28
    Triste e accorata. Brava. Grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti, a rileggersi, ciao.
  • Maria Lupo il 09/11/2008 13:36
    Sì, Bruno, ricordi che emergono in particolare in questo periodo, per varie ragioni... perciò ho riproposto la poesia a poco meno di un anno dall'occasione in cui l'ho scritta. Grazie.
  • bruno guidotti il 09/11/2008 10:32
    Bella poesia, colma di ricordi, complimenti.
  • lina sirianni il 20/08/2008 10:46
    Ricordi malinconici, rimpianti di qualcosa che non ritorna, come si capisce dalla chiusa " ... con le luci del giorno che è finito" . Piaciuta!
  • Maria Lupo il 17/06/2008 01:23
    Grazie a tutti, di cuore... anche per Franco.
  • francesca morosi il 12/05/2008 01:18
    rimpianto e brividi, mentre leggevo. grazie, FX
  • Ezio Grieco il 22/02/2008 12:47
    ... cocente nostalgia, tangibile malinconia di un tempo che forse non ritorna più.
    Piaciutissima
    clezio
  • Michelangelo Cervellera il 09/01/2008 22:01
    percepisco un profondo dolore e non si può far nulla per lenirlo. piaciuta. Michelangelo
  • Maria Lupo il 09/01/2008 00:20
    Grazie ancora a chi... non ho ancora ringraziato, per la sensibilità dimostrata alla poesia in sè e al tema di cui parla.
  • Riccardo Brumana il 08/01/2008 15:24
    Maria, questa poesia è magnificamente malinconica... con rifermenti a luoghi e persone che la rendono diretta e tangibile. complimenti, un abbraccio.
  • Antonio Guizzaro il 07/01/2008 12:57
    Struggente, dolcemente malinconica. La memoria, gli affetti possono consegnarci all'eternità. Anche la poesia.
  • Emanuele Zanetti il 07/01/2008 02:27
    Mi è venuta la pelle d'oca leggendola...
    probabilmente nn posso capire ciò che suscitano a te queste parole... ma mentre leggevo avevo una sensazione particolare.. che si allargava dalla dolcezza di ricirdi passati.. ma anche di profondo dolore..
    la aggiungo subito alle mie preferite...
    Ciao
  • Ada FIRINO il 06/01/2008 23:22
    Poesia dolce, malinconica, speranze e sogni infranti sugli scogli della vita, dove si ferma anche la nave del nostro viaggio. Amara realtà, la perdita di un caro amico, che purtroppo anch'io ho conosciuto. Bell'espressione dei tuoi sentimenti, Maria.
  • lucia cecconello il 06/01/2008 23:07
    molto bella e delicata ciao
  • Maria Lupo il 06/01/2008 19:39
    Grazie a tutti. Mi fa piacere che alcuni vedano affiorare una speranza anche se io non la sento... forse inconsciamente c'è o forse dipende dallo stile... fin troppo "puro"!
    Ciao, Lisa, piacere di rileggerti.
  • Ugo Mastrogiovanni il 05/01/2008 10:33
    Questi versi, nella loro mesta passeggiata a ritroso, infondono la serenità è l’arte di sperare.
  • luigi deluca il 05/01/2008 06:24
    "ci parlavi per gioco e per passione, di una nave che doveva arrivare..."hai ragione, Maria, il suo, il tuo, il nostro viaggio non è finito, non finirà mai finchè ci sarà "memoria", e tu, con questi versi l'hai resa eterna.
    Con commossa partecipazione mi associo alle tue parole, gigi
  • Maria Lupo il 04/01/2008 00:14
    Grazie anche a chi ha abbassato il voto senza commentare... questa poesia vuole essere solo un modo per condividere un momento particolare
  • Maria Lupo il 03/01/2008 23:36
    Grazie, Adelaide. Veramente mi sembra che il titolo originale fosse Viaggi... non so se l'ho cambiato all'ultimo momento ma mi sembra strano, perchè questo mi piace meno, è pù banale... e poi sono sicura che il viaggio di Franco non è finito, e non lo dico in senso religioso

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0