PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tumulti dentro

Distratto a fatica
Da un falò appena spento,
da quell’odore di fumo, di brace che si mischia
al grano appena falciato in estate.

Attendo inutilmente

È da un po’
che la mia anima
tenta invano di liberarsi
di quel bambino che piange
per un sonno d’infanzia perduto
nel ricordare il tuo nome

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • sara rota il 22/01/2008 17:19
    Molto triste, soprattutto il finale... quasi angosciante. Spero questo periodo passi presto
  • augusto villa il 12/01/2008 02:32
    Bella,... della vita!... Prenditi cura di quel bambino.. e non fargli mancare nulla!!!
    Ciao!
  • Marta Niero il 10/01/2008 00:09
    hai ragione, quando non hai armonia interiore, nulla, nemmeno l'immagine più gradevole ti distrae pienamente.. l
    eggo e rileggo gli ultimi versi: nel tentativo di liberarsi si sente quasi un cedimento, la perdita delle forze, l'amarezza forse di dover essere adulti
  • Gabriella Salvatore il 03/01/2008 23:00
    esprimi molto bene il tuo tumulto interiore, bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0