PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

7 giugno 1985

Una baraonda in cielo, quel giorno
irate le nuvole
avean guerreggiato
scivolate giù, un frastuono e
palloni blu di grandine...
che gran spavento!
Poi il vento ha soffiato
d'incanto un'arcobaleno è apparso,
una stretta forte in un vortice
di umori, baci rossi di ciliegie
il fieno odorava di quiete e pace,
trascinata dentro
l'ovatta soffice d'amore
d'acacia dolce e un miele d' abbraccio
ridato pace al mio cielo intorno.
Per magia, dentro la mia tana
un chicco, un germoglio
uno stelo
e tu
un bel fiore sei diventato.
Un lampo di vent'anni
ora un bel fusto d'albero tu
figliolo mio bello,
tenere carezze e le parole, tante
dolci, striate, amare
materno amore
una coperta le stelle
han fatto luce,
con l'acqua tiepida la mia saliva
bagnato i tuoi piedini,
frammento mio di carne, la tua impronta.
Le fronde tue ora
si muovon ai quattro venti...
curati bene le tenere foglie
verde brillante mio di vita,
ricorda... solo in autunno
le potrai disperdere, tu.


Miglior regalo la vita per il mio compleanno, non potea far di più, madre e figlio, un solo sole di compleanno!

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Caterina Siclari il 01/03/2007 16:42
    Versi musicali









    L'amore materno é esaltato dalla musicalità di questi bellissimi versi.
  • alessia soro il 22/02/2007 10:26
    Miryam tanti complimenti è una poesia dolcissima! Ciao!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0