PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Al liberatore

Piccolo Corso
sognatore del Magno le orme,
modellasti le forme
dell’antica terra
sotto le tue norme.

Fatto di granito
e volontà di ferro
tremar facesti del mondo
sotto il brillante tuo ingegno.

Tre cose amavi
la patria, l’arme e il primo affetto
che la creola
non con la spada
ti trafisse il petto
ma con lo splendore delle sue fattezze.

Ah! Quale amaro e vergognoso
oltraggio ti fu riservato,
in quello sperduto scoglio!
Ah! Tu, deluso e ormai inerte spettatore!

Ma a te, piccolo grande uomo,
il fato ti passò alla storia
non sol per le vittorie
ma per le acque del tuo fiume
che spazzarono via
ingiustizie, disuguaglianze e imposizioni
dal regime dei farraginosi precetti.

E noi, posteri, a te
e alla tua buona parte
conferiamo onori e gloria!

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 21/04/2013 18:56
    ... meravigliosamente
    stilata, immagini
    significative,
    complimenti...

1 commenti:

  • mauri huis il 23/01/2012 17:25
    Eccellente. Un uomo che ha veramente cambiato il corso della storia. Forse il più grande!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0