PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Addio impasse

L’amore mi lasciò solo senza che io l’ho volessi!
Mi lasciò d’improvviso senza nemmeno salutarmi.
Erano tempi dove l’io affiorava superbo, dove il superbo era l’io.
Da sempre, ma non mai da per sempre, l’io era veramente io senza contraffazioni,
ma le impasse fiorivano come rose, non in ombra, a primavera.
Le impasse erano l’io!!!!!
Tutto cadde!
Dio dov’era?
Dio l’ho visto, diceva una santa, di cui non ricordo il nome.
Equivoco vedeva il suo io!
Ho visto gli angeli, diceva ancora questa Santa!
Equivoco vedeva altri propri io.
Anche io dormivo e vedevo solo l’io,
ma nell’abbraccio sei tu l’abbraccio.
L’amore mi lasciò senza che io l’ho volessi, oggi io lascio lui senza che egli l’ho volesse.
Non vedo Angeli ne santi,
ma Dio esiste?
Dio esiste, risponde una voce che mi attraversa,
esiste perché non c’è!!!!!!

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Nicola Saracino il 03/09/2008 08:08
    Mi sembra un giro di penna dopo un bicchiere di troppo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0