PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Non c'è

Non c'è una misura da rispettare
(o, almeno, non sempre)
ma ogni parola va pesata,
calibrata nel suo ardire
mentre frasi sgranano pensieri
raccolti dentro cuori e cervelli
in continuo movimento centrifugo.
Non c'è modo di governare
il tempo della nascita
o il tempo della raccolta
dei frutti che nascono già maturi(?)
sull'albero sempreverde della poesia.
Non c'è bisogno ce tusappia leggere
perchè spesso gli occhi distorcono
immagini che non si lasciano comprendere
mentre il cuore vede ciò che non c'è.
Non c'è pace nel mare in tempesta
le cui onde alzano muri invalicabili
per pensieri con le vele spiegate
facendo naufragare innocenti evasioni
di un estro che s'interroga per non perdersi.
Non c'è motivo per scegliere
quando l'uguale è diverso dal simile
ma bisogna saper scegliere
quando il diverso accetta l'uguale.
Non c'è apparente senso
in questo altalenante scomporsi
di parole che le mani estraggono
dal cilindro parallelepipedo di una tastiera
dove l'alfabeto si impara digitando
quell'insieme di pixel che germoglieranno in poesia.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Giovanna Lorusso il 02/11/2009 12:42
    molto bella, armoniosa e quasi prosa. complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0